La sicurezza per ridurre i costi: il modulo INAIL OT24

Luglio 27, 2018

La gestione del modulo OT24 consente di ridurre il tasso medio di tariffa INAIL alle aziende che abbiano effettuato interventi per il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro.

La concessione del beneficio è subordinata ai seguenti requisiti:

  • possesso dei requisiti per il rilascio della regolarità contributiva e assicurativa;
  • osservanza delle disposizioni obbligatorie in materia di prevenzione infortuni e di igiene del lavoro;
  • attuazione di interventi di miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene dei luoghi di lavoro.

Gli interventi sono quindi aggiuntivi rispetto a quanto già previsto dalla normativa in materia di sicurezza e salute.

L’azienda, per ottenere la riduzione del tasso, deve:

Fase dell’attività dell’azienda

Possibile supporto all’azienda

1

Predisporre l’istanza, compilando modulo INAIL OT24, indicando gli interventi per il miglioramento attuati nell’anno solare precedente quello di presentazione della domanda.

Consulente in materia di sicurezza e salute

2

Attuare le misure e predisporre tutta la documentazione probante l’attività svolta.

Consulente in materia di sicurezza e salute

3

Inoltrare il modulo OT24 compilato e la documentazione probante.

Il termine per la presentazione è il 28 febbraio.

Consulente del lavoro

 

 

La riduzione del tasso medio di tariffa è determinata in relazione al numero dei lavoratori presenti in azienda:

 

Fino a 10 dipendenti

Da 11 a 50 dipendenti

Da 51 a 200 dipendenti

Oltre 200 dipendenti

riduzione 28%

riduzione 18%

riduzione 10%

riduzione 5%

A titolo di esempio, si riportano di seguito alcune delle attività che contribuiscono a ottenere lo sgravio.

A ogni intervento è attribuito un punteggio. Il punteggio minimo per la riduzione è pari a 100.

ATTIVITÀ

PUNTEGGIO

Adozione o mantenimento di un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro.

100 punti

Per aziende con meno di 15 lavoratori, effettuazione, almeno una volta l’anno, della riunione periodica di cui all’art. 35 del d.lgs. 81/08 e s.m.i.

20 punti

Per aziende con meno di 50 lavoratori, adozione o mantenimento di una procedura per la verifica dell’efficacia della formazione in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, che comprenda test di verifica sia al termine di ciascun intervento formativo, sia successivamente.

50 punti

Per aziende con meno di 10 lavoratori, disposizione del piano per la gestione dell’emergenza in caso di incendio e effettuazione della prova di evacuazione almeno una volta l’anno, con verifica dell’esito.

40 punti

Adozione di interventi per la prevenzione dei disturbi muscolo-scheletrici, come l’automazione di una fase operativa che comportava la movimentazione manuale dei carichi.

20÷40 punti

Adozione di interventi per la prevenzione del rumore, come l’insonorizzazione di una o più macchine, o la sostituzione con macchine conformi.

20÷40 punti

Adozione di interventi per la prevenzione del rischio meccanico, come il miglioramento del livello di sicurezza di una o più macchine, e l’utilizzo di dispositivi di protezione progettati per il rilevamento automatico delle persone.

20÷60 punti

Adozione di interventi per la sicurezza nei lavori in quota.

50 punti

Come di consueto lo Studio è disponibile per qualsiasi necessità di supporto e approfondimento.

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.